Ad n passo dalla copertina – Siete tutti influencer!?

Vi vedo sfilare con le vostre arcate fiere camminando nelle vostre scarpe firmate, con la borsa all’ultimo grido, vestiti di tutto punto. Mentre dall’alto dei vostri occhiali da sole copiati dal vostro influencer preferito , mi squadrate come se venissi da Marte, io che mi vesto al mercato o all’ovs. Con quelle mani curate che prendono il bicchiere del bar del paese o si appoggiano alla macchina che avete sempre sognato e che state pagando indebitandovi ancora di più mentre fate un vita che non vi potete permettere, ma che dovete far vedere di poter vivere. Arrancate verso il successo senza sapere fare nulla di preciso, convinti di essere la prossima star del futuro e guadagnare un sacco di soldi, non contando che in realtà vi segue Pinuzzo_porcello98 o cosatifarei11 oltre ai vostri genitori. Vi noto sapete e provo tristezza, pena, senso di vuoto, perchè siete cresciuti copiando qualcun altro, senza sapere chi siete esattamente. Credendo di essere così come vi hanno costruito, anzichè cercando di capire cosa avevate dentro, Vuoti come la vostra mente se vi si parla di qualcosa che non sia di vostro interesse,giusto per cultura generale. Persi nel tornado di social che vi aiutano a crederci ancora di più, cresciuti dalla televisione e da estranei che vi hanno inculcato l’idea che l’unico modo di vincere nella vita sia di avere tutto, non di essere tutto(quello che vorreste) . Vuoti come rimarranno i vostri ricordi quando sarete più grandi e probabilmente lavorerete come commessi o nell’azienda di papà.

Non vi abbiamo seguito, vi abbiamo lasciato liberi di essere quello che volevate essere, senza darvi un esempio su chi volevate diventare, messi di fronte a scelte sbagliate comunque, vi abbiamo aiutato a non cadere offrendovi tutto, senza mai dover pagare scotto, senza mai dover faticare per avere qualcosa. E ora vi chiedo, cosa avete dentro? Quanto piatta è la vostra anima? Che emozioni provate? Sapete chi siete realmente? Abituati a vivere una vita di plastica fatta di superficialità avete scavato la vostra fossa verso il nulla dell’anima. Non è mai troppo tardi per cambiare, mai troppo tardi per scoprire che magari la vostra scelta sarebbe stata un’altra. Arriverà un giorno dove guarderete alla vostra vita patinata, dentro ai vostri armadi, e vi chiederete se è veramente tutte questo quello che volevate da voi. Pieni di oggetti di lusso o non, ma vuoti dentro con quel senso di non appartenenza, quel senso di mancanza e tristezza, come se ci fosse qualcosa che non riuscite a vedere ma che vi manca e lì continuerete a riempire la vostra casa, voi stessi di altri oggetti per sopperire a quel senso che invece di svanire, crescerà enormemente portandovi in un circolo vizioso che non avrà fine, voi sempre più avidi di oggetti e superficialità e lei, la vostra anima, sempre più nera e bisognosa di luce. Com’è essere voi?Lo chiedo per curiosità, perchè non vorrei mai essere al vostro posto. Ho altre priorità nella vita che mi arrichiranno più di quanto possa fare un conto corrente bancario con 6 zeri. So che non ci credete, forse alcuni di voi non saranno nemmeno portati a provare questo (il mondo è vario ed è bello per questo) ma ci sono cose molto più preziose di un gioiello, molto più arricchenti di una borsa di Vuitton. C’è una realtà fatta di sentimenti ed emozioni che voi non riuscirete mai a scovare sotto i chili di plastica e tecnologia che avete addosso, c’è un mondo di possibilità che vi sorprenderebbe e lascerebbe basiti se alzaste il vostro sguardo (ed il vostro cervello) dai likes di facebook ed instagram. Questo mondo nel quale vi si fa credere che potrete vivere senza lavorare un giorno della vostra vita cadrà davanti a voi come un castello di carta rivelandovi la cruda realtà, NON POTETE ESSERE TUTTI INFLUENCER E FAMOSI.

Un giorno arriveranno le rughe, e peggio, le bollette da pagare e forse capirete che non si può fare la bella vita senza farsi il c…o, a meno che ovviamente non siate figli di un re o di un multimilionario (ma anche in questo caso i soldi prima o poi finiranno). Vi appaga realmente questa falsa vita fatta di ostentazione e falsi amici? Seriamente vi accontentate di una schiera di follower che alimentano il vostro io vanesio? Non vi viene mai in mente che c’è altro oltre a tutto questo apparire, tutto questo esporsi fintamente? Vorrei che gli adulti vi avessero dato altri strumenti, che vi avessero insegnato a puntare in alto in modo diverso, che vi avessero sfidato a dimostrare di potercela fare a diventare qualcuno di importante. Che vi avessero incoraggiato a seguire i vostri sogni di bambini e non di adolescenti, che vi avessero aiutato a formare il vostro vero io anziché permettervi di rimanere parcheggiati di fronte alla tv o davanti allo schermo di un cellulare. Un buon libro avrebbe potuto sconfiggere quella smaniosa mania di guardare costantemente lo schermo.. Forse… O forse il destino vostro è proprio questo. Forse sarete un faro per i giovani di domani, che non vorranno più essere come voi e invertiranno la marcia. Oppure tutto questo è un romantico sogno di mezza estate di una donna che avrebbe voluto far di più per se stessa e si rammarica nel vedere ragazzi con meravigliose capacità accontentarsi dell’essenza del nulla. Io ho ancora tempo per realizzare i miei sogni, ma voi, avete voglia di scoprire i vostri?!